Immagine.png

Dolomiti nel Mondo

Tutte le novità

 

Sorbetto di Mora

Aggiornamento: 23 ago

La mora è il frutto di alcune piante del genere Rubus, appartenente alla famiglia delle Rosaceae, la stessa della maggior parte di alberi da frutto più comuni, ad esempio melo, pero, pesco, ciliegio, nocciolo.

Spesso facendo una passeggiata in campagna o nel bosco ci imbattiamo nei rovi che crescono spontaneamente e rischiano di graffiarci le gambe con le loro spine.


Ma non dovremmo demonizzarli per questo, anche soffermarci e pensare: ma conosciamo veramente tutte le proprietà di questo frutto di bosco estivo, dal tipico colore nero-rossastro lucido?


Di questo colore sono responsabili i flavonoidi come le antocianine e i tannini, di cui sono ricchi: antiossidanti che contrastano l’azione dei radicali liberi e che hanno azione antinfiammatoria e vasocostrittrice, oltre che antitumorale.


Le more sono inoltre ricche di sali minerali come calcio, sodio, fosforo, magnesio, ferro, potassio, manganese, selenio, rame e zinco e vitamine tra cui C, A, K, indispensabili per rinforzare il sistema immunitario e per la salute di ossa e pelle.


Grazie a tutte le sue proprietà, la mora vede un largo utilizzo in erboristeria e fitoterapia: dalla radice si può estrarre un concentrato di tannini dall’azione astringente e lenitiva, ottimo contro disturbi intestinali e diarrea.

Germogli, foglie e gemme sono utilizzati invece per realizzare decotti utili per la cura delle infiammazioni del cavo orale e delle gengive tramite gargarismi.


Infine, la mora viene utilizzata anche in ambito cosmetico, ottenendo delle maschere dall'azione idratante e rinfrescante.


Che dire, quindi, se nella nostra passeggiata ci imbattiamo in un bel rovo, armiamoci di pazienza (e di pantaloni lunghi) e facciamo incetta di questo splendido frutto di bosco che non può mancare in tavola!


Video ricetta: https://www.youtube.com/watch?v=ngdBegBnj1k&t=523s


21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti